I NEED YOUR HELP.

READ ME.

Italian and English version.

Hi my friends!

How are you ?

I’m sorry, but this will not be an article in which I show you delicious meals, perfect for your appetite.

I think it will be more of a “let’s talk ‘,” in which I vent, I ask your opinions, your valuable advices and things like that.

Actually I do not even know well what I want to talk about, I just know that when evening comes, magically all thoughts, the problems, the big questions that haunt you, decide to jump off together to make you feel a little bit a sh*t, let’s face it openly.

So here there that you wonder if you are really doing the right thing, if you’re living in the right way, if you’re living YOUR life and not that of others or that others had thought for you,  if you really want to continue to be always alone, if you really want to live your life in this small town, but that the very thought of abandoning, losing your safety, makes you die inside and appreciate every single centimeters of your room, closed, warm , safe, if I were in a fortress .. All these happy thoughts perfect to prepare you to start your week.

I can not stand people who mourn themselves, although I admit that many times, maybe even through this kind of articles, I shall seem 100% one of those people. But sometimes one needs to let off steam, and also be able to ask for and receive advices.

Most of the time I write an article like this, an article outburst, the next morning I regret it, but not because I do not want to share with you, indeed, but because I never like to go for the weak, for what who needs help, a hand, just because it is in a moment of difficulty.

But this time I’m here to ask you if you have any suggestions for me, if you also have you ever felt like me this evening, if you have your way to being able to see the positive in everything, to be able to not always see all black: you were always so nice to me, and I consider you all my friends, as I have already said many times, so I am not ashamed to ask for advices.

Many thanks to all those who will answer me. A big kiss.

 

———————————————-

 

Buonasera amici miei!

Come state ?

Mi dispiace, ma questo non sarà un articolo in cui vi mostro deliziosi piatti, che farebbero venire l’acquolina in bocca anche alla Regina Elisabetta in persona.

Credo che sarà più un  “parliamo un po’”, in cui mi sfogo, vi chiedo il vostro parere, i vostri preziosi consigli e cose di questo genere.

In realtà non so neanche bene io di che cosa vi voglio parlare, so solo che quando arriva la sera, magicamente tutti i pensieri, i problemi, le grandi domande che ti attanagliano, decidono di saltare fuori insieme per farti sentire un pochino una cacca, diciamocelo apertamente.

E allora ecco lì che ti chiedi se stai facendo davvero la cosa giusta, se stai vivendo nel modo giusto, se stai vivendo la TUA vita e non quella degli altri o quella che gli altri avevano pensato per te, se non sarebbe il caso di cambiare radicalmente, salvo poi ricordarsi che tanto non avresti il coraggio di fare un passo fuori dal tuo normale e abitudinario percorso che con tanta fatica ti sei costruito in questi anni e che adesso non ti vuole più abbandonare, se davvero vuoi continuare ad essere sempre da solo, se davvero vuoi vivere la tua vita in questa piccola città che ormai vedi stretta da anni, ma che il solo pensiero di abbandonare, di perdere le tue sicurezze, ti fa morire dentro ed apprezzare ogni singolo centimetro della tua stanza, chiuso, al caldo, al sicuro, quasi fossi in una fortezza..                  Tutti questi pensieri felici e che ti preparano per iniziare al meglio la settimana, insomma.

Ormai, quelle persone che sono qui da un po’, hanno imparato a conoscermi, anche perché ho deciso di farmi vedere in tutti i miei aspetti su questo blog, belli e brutti, perché è inutile nascondersi, fingersi diversi da quello che si è ( anche se detto da me suona un po’ strano, ma ci sarà tempo anche per spiegarvi questo.), ho creato questo blog con un determinato motivo: scrivere, parlare con qualcuno, sfogarmi o condividere i momenti felici. Questo.

Perciò ormai sapete anche che questi momenti di “sconforto”, chiamiamoli così, sono abbastanza frequenti, anche se ovviamente e giustamente non vi inondo di articoli del genere, anche se vi confesso che qualche volta vorrei scriverli ma poi mi fermo, quasi per dire ” Cosa lo scrivo a fare ? Tanto non cambia niente. – Se non lo scrivo, non è vero.”.

Non sopporto le persone che si piangono addosso, anche se ammetto che molte volte, forse anche attraverso questo tipo di articoli, io sembri al 100% una di quelle persone.      Ma a volte uno ha bisogno di sfogarsi, ed essere anche in grado di chiedere e di ricevere dei consigli.

La maggior parte delle volte in cui scrivo un articolo del genere, un articolo sfogo, la mattina dopo me ne pento, ma non perché io non lo volessi condividere con voi, anzi, ma perché non mi piace mai passare per quello debole, per quello che ha bisogno di un aiuto, di una mano perché è in un momento di difficoltà.

Mi arrabbio sempre con me stesso, e sono sicuro che anche questa volta succederà la stessa cosa. ( Mamma mia come sono strano).

Però questa volta io qui vi chiedo se avete dei consigli per me, se anche voi vi siete mai sentiti come me questa sera, se avete un vostro metodo per riuscire a vedere il positivo in ogni cosa, per riuscire a non vedere sempre tutto nero: siete sempre stati tutti così gentili con me, e vi reputo ormai dei miei amici, come vi ho già detto più volte, perciò non mi vergogno a chiedervi dei consigli.

Grazie mille a tutti quelli che mi risponderanno, un bacione.

 

 

 

 

#theguywhosaidalwaysno

 

Annunci

49 pensieri su “I NEED YOUR HELP.

  1. I’d say it is okay if you post such thoughts running in your minds and it should not bother you for posting it here. As you said, your readers are your friends. It’s okay to share your feelings with your friends.
    Honestly, I could reflect through this post at my own situations at times. I have had times too when all I see is either black or grey. But I believe this is how life goes on because if right now what you see is black there must occur some greens or pinks or reds or yellows in your way too. In life, you keep going, when you keep going then what you see would never remain the same.
    Feeling down or stressed is normal. All advise that I could give is that we just got to keep our hopes up high! It might not look easy at times… but trust me it ain’t impossible either. 🙂
    Best

    Liked by 1 persona

  2. I think everyone has moments of despair. Your blog should be your safe place. Your place to express your sadness and your happiness. This is in part how I cope with my own inadequacies because I think this is why we go dark. If we fail or succeed, we are our worst enemy.

    Today many people live for themselves and only themselves with little regard for others. To one degree that can be good, because being able to do this is important. To disregard others in order to do so is not always in your best interest or advantageous. (For example a drug addict or an addict of any kind.)

    Rather it is best to include others in our decisions. Now… let me qualify this. If you are doing so and it is the cause of your dark moments then it is important you address that. (For example: you want to be an actor or a chef but your parents think you should be a doctor.) You either must speak up and fix the problem or you will remain in a dark hole forever. If those around us love us they must eventually support you if it is not harming you or them. They should at least give you a chance. YOU should give you a chance.

    Now if you are afraid to take that chance and are only using others as an excuse, you must evaluate this yourself and be truthful. Do not be afraid to look at the cause.
    Whatever decision you make, you must accept the consequences and not blame others.
    That is my suggestion.

    Liked by 1 persona

  3. I feel the same. As long as the suns out, I feel fine. But night when I’m supposed to be sleeping, my mind goes into an almost paranoid mode. What should I have done, what can I accomplish tomorrow, etc, etc. , sometimes your mind just won’t turn off to let you sleep comfortably. That’s why I usually write here at night, not always conducive to good reading! Let me know if you find good solutions.☺️

    Liked by 1 persona

    • I feel exactly like you, night is my enemy: billion of thoughts and are all bad one..
      I’ll try to do something else during that “period”, like draw something or write, like you..
      Thank you for your help my friend, a big hug!!!!!! ❤ ❤

      Mi piace

  4. It’s a common feeling! Sometimes you would think you’re the only one feeling like that. But the truth is (I think) everyone feels that way too sometimes and you just gotta breathe, have some alone time, think more, try to do what you love, read or paint or do something therapeutic cause it surely helps. I hope you feel okay soon (if ever you’re feeling a bit down that is) 😀

    Liked by 1 persona

    • I really hope so my friend, I want to change and find an happier guy inside of me: I know it’s an hard work, but I’ll try!! 🙂
      Thank you so much for your support and your beautiful words, have an amazing day ❤ ❤

      Mi piace

  5. Sono fuori città per qualche giorno e domani torno a Roma,questo non mi impedisce però di leggere i miei blogger preferiti, e tu sei tra questi,un caro amico virtuale…ecco,amico mio,voglio dirti che i momenti bui li abbiamo tutti e sai come li affronto?Penso alla mia famiglia,la migliore che potessi avere,ringrazio Dio ogni giorno di avermeli donati:mamma,papà,sorella…loro sono la mia FORZA! E tutto il resto cerco di affrontarlo al meglio…. e ricorda, che la luce in fondo al tunnel c’è sempre pronta a scaldarti in un caloroso abbraccio 😊lasciati andare ….allontana le tensioni….provaci…mi fai questa promessa?

    Liked by 1 persona

    • Va bene, ci proverò, te lo prometto, anche perché ho davvero tanta voglia di cambiare, di trovare un Davide davvero felice, spensierato, che vive i suoi anni come ogni altra persona normale e non deve sempre fare i conti con delle cose brutte.
      Con tutti voi al mio fianco spero proprio di riuscirci, grazie mille, ti mando una forte abbraccio amica mia!!!!!! ❤ ❤ ❤

      Liked by 1 persona

  6. Tutti abbiamo giornate, serate e momenti in cui la malinconia sembra farla da padrona, lascia che faccia il suo decorso e apprezzerai ancora di più la spensieratezza e i bei momenti. Puoi alleggerire il carico distraendoti e facendo ciò che ti fa stare bene ( hai un ventaglio di scelte ampio viste le capacità che dimostri nel blog) ma ci sarà nuovamente il momento in cui ti fermi e fai i conti con la testa quindi circondati della positività delle persone e di questi abbracci virtuali e lasciato alle spalle questa parentesi riparti più motivato e carico di prima.

    Liked by 1 persona

    • Hai davvero ragione, devo trovare la forza per “distrarmi” in quei momenti più tristi anche tramite cose semplici come il disegnare o altro. Spero davvero di riuscirci, anche se so che farò molta fatica.
      Sicuramente mi state dando una grossa mano tutti voi miei amici, che con i vostri commenti positivi e di incoraggiamento mi fate sempre sorridere. Perciò grazie mille ❤

      Mi piace

  7. Avevo sempre pensato che “theguywhosaidalwaysno” fosse davvero un ragazzo con un grande coraggio nel dire e fare ciò che pensa e vuole. Pian piano, leggendoti, mi sono accorta quanto tu sia fragile, sensibile e anche insicuro. Sono tutti tratti che ha la stragrande maggioranza di noi, siamo essere umani dalle incredibili capacità e abilità, ma talvolta l’ambiente familiare e la società in cui viviamo ci plasma nelle forme spesso più sbagliate, ci costringe a vivere delle esperienze magari negative che ci segnano per tutta la vita. Non parlo di maltrattamenti fisici, ma di atteggiamenti e parole negative che ci hanno dato una visione della vita negativa. Io ne sono un esempio. I miei genitori sono stati troppo protettivi nei miei confronti facendomi crescere nel dubbio che io potessi essere capace di fare cose importanti nella mia vita. Non mi hanno permesso di scegliere la scuola superiore che volevo fare (Liceo Artistico) e sono stata rinchiusa nel negozio di mio padre (che vedevo sempre come una punizione) sino a quando mio padre non ha dovuto chiudere del tutto l’attività. A quel punto mi son guardata indietro e ho capito che avevo vissuto la vita di un’altra persona e avevo fallito come lei. Quindi, caro il mio Davide, quello che devi fare assolutamente è seguire il tuo cuore! Hai dei sogni nel cassetto? Aprilo e realizzali! Fallo! Non aspettare consensi da nessuno perché molti non te li daranno mai. Ma sappi che chi ti dirà cose come “non ci riuscirai mai” o “non fa per te” saranno proprio quelle persone che non hanno mai avuto il coraggio di osare e vogliono che anche gli altri siano come loro. Io sto realizzando i miei sogni oggi a 47 anni suonati, ma tu sei giovane, Davide, non perdere altro tempo e abbi il coraggio di osare! La paura è solo una condizione mentale, una volta che la superi, scoprirai che non era nient’altro che fumo… Circondati di persone coraggiose e vai per la tua strada, ragazzo! Fighting!

    Liked by 2 people

    • Hai descritto in pieno la mia situazione, io sono così, fragile ed insicuro, ma che agli occhi delle altre persone voglio passare sempre per quello forte e che non ha paura di nulla.. Magari fosse davvero così.
      E in questo momento sto vivendo la vita di un’altra persona, non sto vivendo la MIA vita, con le mie decisioni, anche sbagliate magari e tutto il resto: ma la cosa brutta è che io ho paura di cambiare, davvero non ci riesco, ci provo, ma basta niente per poi farmi crollare, farmi sentire una nullità che non è in grado di fare niente. Vorrei conquistare il mondo a volte, mentre altre mi dico ” ma cosa vuoi fare ? Ma stai al tuo posto”.
      E’ sempre una guerra contro me stesso, e indovina chi sta sempre perdendo ?
      Io ti ringrazio davvero tanto, sai sempre cosa dirmi, e sei così gentile e premurosa nei miei confronti, sei veramente una persona speciale e non finirò mai di ringraziarti ❤

      Liked by 1 persona

      • Tutti abbiamo paura di affrontare alcune cose della vita, altrimenti saremmo stati tutti dei Steve Jobs o dei Marc Zuckerberg… 😁 ma ti svelo un segreto… le tue paure le puoi sconfiggere. Sarà difficile e piangerai parecchio, ma alla fine sarai tu ad uscirne vincitore. Sei tu che devi prendere in mano questa tua situazione, nessun altro potrà aiutarti in questo. È una tua semplicissima decisione: o vinci o impari. Leggi libri che ti aiuteranno in questo come l’autore Robin Sharma che io adoro. Ma se vuoi ti posso dare altri titoli. Magari ti mando una mail con più suggerimenti. Leggi e studia il modo per superare tutto questo. Preparati. Io lo sto facendo e non ti dico che sarà facile, però si può fare. Ci sentiamo presto via mail! ❤

        Liked by 1 persona

      • Mi farebbe davvero piacere saperne in più, sei un esempio del fatto che se ci si mette d’impegno, ci si può riuscire e vincere contro tutto e tutti!!
        Scusami se ti rispondo in ritardo, ma in questi giorni non sto guardando molto il blog ❤ ❤

        Liked by 1 persona

      • Non preoccuparti, prenditi del tempo per riflettere… però usalo anche per leggere qualcosa che ti tiri su il morale e che ti ispiri. L’autore che ti ho suggerito è davvero molto interessante in questo caso. A me la lettura ha aiutato tantissimo. Ora sto leggendo “le 17 leggi indiscutibili del lavoro di squadra” di John C. Maxwell, un altro autore che fa crescere mentalmente. Mi serve imparare il lavoro di squadra e le sue potenzialità per il tipo di lavoro che faccio attualmente. Mi è sempre stato insegnato il contrario e cioè ad accentrare tutte le decisioni del lavoro su un unica persona (nel mio caso era mio padre) e ora devo imparare tutto da zero altrimenti ciò che sto facendo non mi funzionerà mai! Sarà dura, ma come ti dicevo, mi sto preparando con letture e col mettermi in gioco, nonostante le tantissime paure che ho nell’affrontare questa mia nuova vita… Una volta a Gardaland (parlo del lontanissimo anno 1987… 😁) volevo provare Blu Tornado, ma avevo una paura folle! Sentivo tutti urlare come matti e questo mi faceva ancor più “cagare sotto”! Ma i miei amici lo volevano provare ed erano così tranquilli e sicuri che io mi sentivo la solita fifona da lasciare in un angolino e questa cosa non mi piaceva affatto. Per orgoglio e per dimostrare che anche io avevo le palle come loro, salii sul gioco. Ti dico solo che la prima discesa infernale mi ha tolto il respiro e per un attimo ho creduto che mi prendesse un infarto!!! Ma è stato solo all’inizio perché per tutto il resto del gioco ho urlato di piacere non di terrore! Capisci che intendo? Dobbiamo solo avere il coraggio di iniziare quel qualcosa che ci terrorizza. Una volta affrontato l’inizio, tutto il resto sarà meno difficile di ciò che pensiamo. Adesso però scappo… mi figlia mi ha preparato una calda tisana e vado a gustarmela prima della nanna… 😁😁😁
        Buonanotte carissimo! 😘

        Liked by 1 persona

      • Scusami sempre del ritardo, ho letto la tua e-mail dove mi hai gentilmente inviato delle informazioni su Robin Sharma, e ti ringrazio davvero tantissimo. Mi sembra un ottimo modo per iniziare a prendere consapevolezza delle proprie capacità, però da quale libro potrei iniziare ? Tu quale mi consiglieresti ?
        Mamma mia come sono pesantee!!! 😛
        ❤ ❤

        Liked by 1 persona

      • Allora, io ho finito da pochissimo “il leader che non aveva titoli” ed è molto bello. È raccontato a mò di romanzo quindi cattura molto. Almeno… per me è stato così. Però ha tanti libri che ancora non ho letto e che magari possono piacerti ed essere utili. È famoso “il monaco che vendette la sua Ferrari” che non ho ancora iniziato. Dai una sbirciatina nel sito Il giardino dei libri, io li ordino da lì. A presto! 😘

        Liked by 1 persona

  8. Come sai sono vecchia: credimi, momenti di sconforto, di paura di non farcela, di ripensamenti, di dubbi, di rabbia, li abbiamo tutti. Ho iniziato a scrivere un diario, per me stessa, per cercare di capire e di comprendermi, fin da quando avevo 13 anni e ora ne ho 68 e lo scrivo ancora, solo per me. Quando ne sento la necessità, scrivo su un pezzo di carta tutto ciò che mi passa per la testa, poi lo chiudo in un cassetto e ogni tanto lo rileggo, fino a quando mi accorgo che il momento è passato, che rileggendo ciò che ho scritto mi viene da sorridere, allora accantono il foglio e passo ad altro. A volte lo brucio e non ci penso più, vado avanti.
    Ciao, buona serata.

    Liked by 1 persona

  9. Il mio non è un consiglio, è una condivisione con te e con tutti voi… semplicemente cerco di vedere il momento di sconforto come un pit stop! Esatto, proprio il pit stop del Gran Premio, come se la vita nella sua quotidianità fosse una gara da affrontare, inevitabilmente bisogna fermarsi, o ci si deve fermare anche contro la nostra volontà, così quando non sono al massimo dei giri, ma ferma, focalizzo l’attenzione su piccoli dettagli ed azioni che in quel momento mi possano permettere di mettere a fuoco una cosa alla volta tralasciando la visione globale in quel momento troppo pesante da sopportare. Penso al piccolo prima di ripartire e non alle altre macchine che continuano a sfrecciare magari passandomi avanti.
    Mai abbattersi, credere in noi stessi, condividere ed alimentare la nostra energia positiva anche un passo alla volta. La vita non è semplice e forse è proprio questo il bello, sarà scontato ma per apprezzarla bisogna anche imparare a combattere le avversità e le nostre debolezze. Ciao Davide!! Buona serata!!!

    Liked by 1 persona

    • Mi piace davvero tanto questo tuo paragone, anche perché sembra proprio fatto apposta per la nostra vita di tutti i giorni..
      Inoltre anche io, sto cercando di fare e guardare le cose a piccoli passi, così sembra tutto più fattibile ed affrontabile.
      Grazie mille per il tuo supporto, e scusami se ti rispondo così in ritardo. Buona serata carissima!!<3

      Liked by 1 persona

  10. Sai come si dice? Che gli amici mica ci sono solo per ridere…Io mi sento lusingata di questa tua delicatezza nei confronti di chi segue il tuo blog, considerarci in grado di aiutarti, chiedere i nostri consigli…
    Non sono in grado di dirti se stai facendo la cosa giusta, non ti conosco, ma voler sapere se si vive la TUA vita non è facile, si deve fare esperienza, si deve cavalcare la vita…io ci ho messo tanto a scoprirlo. Ho lavorato, cambiato lavoro, città, ho viaggiato e conosciuto e cambiato amici (solo pochissimi sono rimasti, quelli veri, ma anche questo l’ho scoperto nel tempo). Non è facile lascisre le certezze, ci vuole grande forza e maturità, tu sei giovanissimo, devi sperimentare la vita con le sue gioie e i suoi dolori, i suoipaspartù e i suoi ostacoli…piano piano capirai chi vuoi essere e dove vuoi essere. Devi dare tempo al tempo, ma mai grogiolarti. Altrimenti non c’è partita.
    Ed è bello anche appoggiarsi alla propria famiglia.
    Non ti stai piangendo addosso, stai considerando e questo sapessi che passo avanti è!

    Liked by 1 persona

    • Mi fa davvero piacere sentire sempre un vostro consiglio, un vostro parere, perché credo di aver trovato davvero delle belle persone, che sono su questa piattaforma per condividere felicità e gioia, non per altro, e mi sento molto fortunato ad averle trovate.
      E comunque hai pienamente ragione, devo ancora iniziare a vivere la mia vita, a fare le mie esperienza, solo allora potrò davvero dire se quella è la mia strada giusta oppure no, sono solo agli inizi..
      Grazie mille come sempre, il tuo supporto è meraviglioso ❤

      Liked by 1 persona

  11. Caro Davide (ti chiami come mio figlio), arrivo buona ultima e tutti ti hanno già detto cose giustissime. Siamo tutti fragili, insicuri, confusi, non credo arrivi mai nella vita il momento in cui ci sentiamo solidi come acciaio … magari! … o invece meglio così, meglio continuare a stupirsi, a provare, a interrogarsi. Metti a fuoco quello che vuoi fare, una cosa sola, una cosa alla volta, e cerca di andare avanti dritto a quel risultato. Ti assicuro che, superato il primo ostacolo, capirai come tutto è molto più semplice di quanto ce lo immaginiamo, e da lì sarà sempre più facile. Ti vogliamo bene proprio per la tua sincerità, che a sua volta rivela una bella capacità di mettersi in discussione. Vai!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...