#PrayForBelgium 

Purtroppo oggi non è per niente un buongiorno. 

È dalle 8.30 di questa mattina che sto seguendo ogni possibile telegiornale o giornale web, per avere il maggior numero di notizie su quello che sta accadendo in queste ore a Bruxelles: un devastante attentato ad opera di terroristi, che ha lasciato sul campo, quasi come se fossimo in battaglia, 34 vittime innocenti. ( sfortunatamente è un bilancio provvisorio) 

Non scriverò di certo un articolo con tutti i dettagli al riguardo, perché credo ci siano persone e giornalisti molto più bravi ed accreditati di me che lo stanno facendo bene e che perciò è giusto seguire.

Volevo soltanto esprimere, attraverso questo foglio di carta digitale, la mia vicinanza a tutte quelle persone e famiglie che oggi hanno visto con i loro occhi l’inferno e che non potranno mai più scordarlo.

Perché in questi momenti bisogna rimanere uniti, non farsi scoraggiare e cercare di rialzarsi più forti di prima! 
  
Quando si dice che “un immagine vale più di mille parole”: questo è un bambino del campo di rifugiati di Idomeni. 

Siamo tutti uguali. 
  

Restiamo uniti. 

#theguywhosaidalwaysno 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...