“Cause I know the smallest voices, they can make it major”

Buonasera a tutti, come state ?

Immagino bene, o meglio, visto che è finalmente finita anche questa settimana ed inizia ufficialmente il weekend: devo ammettere che questi 5 giorni sono letteralmente volati, non mi sono neanche accorto di loro, se così si può dire.

Avete progetti per questo week-end ?

No, neanche io 🙂

Adesso volevo condividere con voi due cose, una foto e una canzone.

La prima è questa:

 

 

Mentre la guardo, adesso, rido come la prima volta: se non la trovate divertente o se non avete almeno fatto un cenno di sorriso, state mentendo o siete pazzi ( sempre con tanto amore, ovviamente).

 

La seconda è una canzone che ho scoperto da pochi giorni, ma che ormai ascolto continuamente:

 

Il testo è molto bello e profondo, per questo lo voglio condividere con voi, vi consiglio assolutamente di leggerlo, più e più volte.

– Traduzione grazie al sito http://www.canzoniweb.com

Quando avevo sette anni, mia mamma mi disse
Vai e fatti degli amici o resterai solo
Quando avevo sette anni

Era un mondo grande grande, ma noi pensavamo di essere più grandi
Spingendoci l’un l’altro fino al limite, imparavamo più velocemente
Fumando erba fino alle undici e bevendo il liquore ardente
Mai ricchi, così eravamo là fuori a fare la figura dei duri

Quando avevo undici anni, mio padre mi disse
Vai e trovati una moglie, o resterai solo
Quando avevo undici anni

Ho sempre avuto quel sogno come mio padre prima di me
Così ho iniziato a scrivere canzoni, ho iniziato a scrivere storie
Qualcosa riguardo quella gloria mi sembrava semplicemente noioso
Perché solo coloro che amo davvero mi conosceranno veramente

Quando avevo vent’anni, la mia storia venne raccontata
Prima del sole del mattino, quando non c’è vita
Quando avevo vent’anni

Vedo solo i miei obiettivi, non credo nel fallimento
Perché so che le voci più piccole possono fare le cose più in grande
Ho avuto i miei amici con me, almeno quelli a favore
E se non ci incontreremo prima che me ne vada, spero di rivedervi più tardi

Quando avevo vent’anni, la mia storia venne raccontata
Stavo scrivendo su tutto quello che vedevo davanti a me
Quando avevo vent’anni
Presto avremo trent’anni, le nostre canzoni sono state vendute
Abbiamo viaggiato in tutto il mondo, e stiamo ancora girovagando
Presto avremo 30 anni

Sto ancora imparando riguardo alla vita
La mia donna ha portato dei bambini per me
Così posso cantare loro tutte le mie canzoni
E posso raccontare loro delle storie
La maggior parte dei miei ragazzi è con me
Alcuni sono ancora là fuori alla ricerca di gloria
E alcuni li ho dovuto lasciare
Fratello mio, mi spiace ancora

Presto avrò 60 anni, mio padre arrivò a 61
Ricordi la vita e poi essa diventa migliore
Ho fatto così felice un uomo quando scrissi una lettera, una volta
Spero che i miei figli vengano a visitarmi, una volta o due volte al mese

Presto avrò 60 anni, penserò che il mondo sarà freddo
Oppure avrò un sacco di bambini che potranno scaldarmi?
Presto avrò 60 anni
Presto avrò 60 anni, penserò che il mondo sarà freddo
Oppure avrò un sacco di bambini che potranno abbracciarmi?
Presto avrò 60 anni

Quando avevo sette anni, mia mamma mi disse
Vai e trovati degli amici o rimarrai solo

Quando avevo sette anni

 

 

#theguywhosaidalwaysno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...